Gaddamix

DARIO G – GADDAMIX – ITALO DISCO intw. #LOCALHEROES

LOCAL-HEROES-DARIO-G-GADDAMIX-ITALO-DISCO-cover

Family House inaugura una nuova rubrica chiamata #LOCALHEROES.
Sono molti gli amici, DJs, “eroi locali” coi quali son cresciuto e ho condiviso questa passione chiamata musica. Dario G Gaddamix è uno di questi: originario di Valdagno (Provincia di Vicenza), lo vedevo ogni settimana al negozio di dischi Music Power dove siamo stati anche colleghi di lavoro e qualche volta andavo a trovarlo in Radio e a qualche serata.. Mi ha sempre impressionato la sua bravura e costanza, non l’ho mai visto sbagliare un disco, sebbene facesse musica più commerciale di quella che piaceva a me! Un vero professionista che sa suonarti di tutto dalla battuta lenta alla gabber. Lui ha veramente tanti dischi, infilati negli armadi più impensabili.. Non si sa ancora quanti siano, ma ci ha promesso che un giorno li conterà! Dax DJ

1. Ci racconti come è iniziata la tua avventura di dj e come sei arrivato fino ad oggi ancora attivo?

Ciao sono Dario G DJ conosciuto anche come Gaddamix. Il tutto è iniziato nei primi anni 80: diciamo che la mia passione era passare ore a guardare il dj che mixava in discoteca, piuttosto che andare a ballare. Mi appassionava così tanto, che un bel giorno, decisi di comperarmi due piatti, un mixer e un paio di casse per cominciare a mettere un po’ di dischi a casa. Cosi feci, con i risparmi mi comperai il tutto. Corsi a Vicenza al mitico “Music Power”, negozio specializzato in mix per dj dai mitici Renzo e Ciso e pian pianino iniziai a casa e non vi dico quanta pazienza per imparare! Sembra facile.. adesso è tutto più facile con l’avvento dei software e dei lettori cd moderni. Incominciai a vendere le prime cassette C60 e C90 alla gente del paese per farmi conoscere: un bel giorno diedi una mia cassetta mixata ad un mio amico (Orazio) che lavorava come speaker in una Radio locale (Radio CRC) e dopo un po’ mi chiamarono (era il lontano 1984) per preparare dei mixati da mandare in Radio e tutto iniziò da lì! Nell’estate 1985 la mia prima serata all’aperto: mi ricordo ancora, fu un grande successo!

Il primo disco che suonai: Vampires dei mitici Radiorama gruppo italo che amo in particolare. Che ricordi, erano veramente anni d’oro… da lì non mi sono più fermato, tra gioie e delusioni, ma ho sempre tenuto duro per la mia strada con onestà e passione per la musica. Ad un certo punto venni chiamato da un altra emittente radiofonica: Antenna Uno che era a quei tempi la Radio più importante di Vicenza. Cercavano anche lì dei djs per dei mixati in diretta Radio.
Il mio primo vero locale fu il Ciao Ciao di Marano Vicentino: vi entrai come “dj spalla” del mitico Marco Galli e lì feci proprio come si suol dire “la gavetta” nel vero senso della parola e mi servì molto per fare esperienza. Poi vennero altre opportunità come il Forza D’Urto, il Pub alle Alte e più tardi il mitico Boom di Vicenza dove suonai per ben 7 anni. Poi Villa Bonin, Green Planet e tanti altri. Per un periodo mi sono pure appassionato del genere musicale Techno Hardcore e Gabber facendo anche dei dischi. Attualmente mi trovate i venerdì al Parioli di Montagnana (PD), due sabati al mese al Gilda di Vicenza, altri locali e le “one night” al POMPON 80 e alla Discoteca Nordest.

1513816_748007151940031_8650546299136231476_n 12310640_952781371462607_4679395655350880175_n

2. Parlaci di questo mixato esclusivo italo-disco? Che versioni hai usato? Etichette ed artisti..

Questo mixato racchiude brani italo disco elettronici dei primi anni 80 molto particolari; come mixato è molto “instrumental” infatti ho adoperato quasi tutte le versioni strumentali e dub! Mi piace molto l’elettronica di quegli anni, ho estrapolato degli artisti famosi e meno dell’electro 80 tipo Koto, The Creatures ecc. Naturalmente ho usato tutto vinile in versione mix.

3. Cos’è la musica per te?

La musica per me è una questione di vita, di emozioni e tanta tanta passione: specialmente la musica anni 80 che è quella che amo di più.. per me il decennio più bello, specialmente la Italo Disco in tutte le sue sfaccettature è quella che mi da ancora le stesse emozioni, di sempre! Ora vedere ragazzi giovani in pista a ballare e cantare le canzoni anni 80, è ancora più emozionante..

4. Quali sono gli artisti, le etichette che maggiormente ti hanno influenzato?

Gli artisti italiani e le etichette che mi hanno maggiormente influenzato sono sicuramente etichette italo disco tipo: Il Discotto, Merak Music, Baby Records e tante altre; gli artisti sono: Martinelli, Radiorama, Miko Mission, Valerie Dore ecc. per citarne solo alcuni.

5. Un messaggio per i giovani dj che si stanno avvicinando al mondo della musica.

Il messaggio per i dj emergenti: cercate di essere sempre umili, di metterci tanta passione; fatevi una cultura musicale, un bagaglio anche della musica del passato per capire da dove sono nate le mode musicali e per farvi un idea della storia ed evoluzione della musica da disco! E’ importante, credetemi.

Un grosso CIAO da Dario G (Gaddamix) e buon ascolto del mixato electro italo disco vol. 1.

Facebook
Discogs

#LOCALHEROES: DARIO G – GADDAMIX intw. 05.2016 Family House.