THE SOUND OF BRENTA

Sagats interview

1) Chi è Sagats?

Sagats è un ascoltatore appassionato. La musica gli ha portato molti benefici. Lo aiuta a legare con le persone, lo fa divertire, lo emoziona, gli riduce lo stress, lo fa stare bene. Predilige il FUNK, è nella sua natura. Gli piace il suono sporco, non è un maniaco della perfezione. Adora il vinile, perché il vinile è per sempre.

2) Raccontaci qualcosa riguardo a “The Sound of Brenta”..

Il Sound of Brenta è un progetto di dj e producer dalla Riviera del Brenta, fanno parte gli Analogue Cops, Steve Murphy, Dj Octopus, Sagats, Madi Grein e Jay Green. Il promotore del movimento non poteva che essere Lucretio, con lui abbiamo fatto un workshop di hardware per creare musica elettronica. Da li c’è stata subito intesa, e abbiamo iniziato a collaborare. Condividiamo lo studio dove lavoriamo in modo singolo o condiviso e il risultato di queste collaborazioni uscirà a breve in una raccolta! Stay tuned..

3) Condividere questa passione con gli amici è anche fonte di ispirazione? Ci sono tra voi delle “contaminazioni” musicali?

Assolutamente. Per me è parte fondamentale la condivisione, é grazie ai compari del Brenta se ho continuato a coltivare la passione per la musica, trovarsi e parlare di musica o ascoltare assieme gli ultimi dischi comprati o scambiare semplicemente opinioni per me è una quotidiana ispirazione. Credo siamo stati un po tutti contaminati dallo stile musicale degli Analogue Cops, ricordo parecchi giorni spesi ad ascoltare le loro produzioni e chiedersi com’è stato creato quel “genere” di suono.

4) Quali sono i tuoi progetti futuri?

Ho delle produzioni che vorrei completare con dei musicisti. Uscirà a breve su Noho Records il progetto Mandala, un’estratto Live fatto ad Ibiza con Madi Grein e Jay Green. Su Vaevictis music uscirà un album Die Roh & Madi Grein. Con il mio compagno di merende Jay Green ho creato una nuova label, si chiamerà Lecurve e a breve ci sarà la prima uscita. Uscirà la raccolta del Sound of Brenta e finalmente, anche il mio primo solo EP su Vakum.

5) In che tipo di situazioni preferisci suonare e riesci ad esprimerti meglio?

Devo dirlo: sono un fan della consolle a terra, di conseguenza preferisco di gran lunga il club, ma mi adatto in qualsiasi situazione mi mettiate.

6) In passato hai giá suonato per PARTYHARDY ed in pista si respirava una forte energia. Cosa si provava da dietro consolle?

Sono felicissimo di ritornare a PARTYHARDY, devo dire che si respirano belle vibrazioni, vi faccio i complimenti per essere riusciti ad “educare” Vicenza, continuate cosi !!

Facebook Page

Discogs

Sagats – Luca Segato interview by Eros Stangoni 10.2017 Family House.

31.10.2017 GHOST HOUSE Halloween Party