PARTY IN THE WOOD

PARTYHARDY IN THE WOOD w/ Beker

La Festa del Primo Maggio è nata come giornata di lotta internazionale di tutti i lavoratori, senza barriere geografiche né tanto meno sociali, per affermare i propri diritti, per raggiungere obiettivi di progresso sociale, per migliorare la propria condizione… Per ricordare questa importante data abbiamo voluto intervistare i DJs che abbiamo invitato a Party(hardy) in the wood 2017.

1. Come vivi la passione del DJ tra sacrifici e divertimento

Passione è passione, il sacrificio si trasforma in divertimento!

2. Cosa ti aspetti da party(hardy) in the wood

Voglio vedervi ballare.. Let’s Boogie Babe.

3. Segnalaci tre dischi “hot” dell’estate (artista/titolo/etichetta)


ORS – Body To Body Boogie – Salsoul Records


Chicago – Street Player – Columbia


Destination – Move On Up – Butterfly Records

Beker
Facebook
Soundcloud

PARTYHARDY IN THE WOOD MONDAY 01.05.2017

PARTYHARDY IN THE WOOD w/ Entalpia

La Festa del Primo Maggio è nata come giornata di lotta internazionale di tutti i lavoratori, senza barriere geografiche né tanto meno sociali, per affermare i propri diritti, per raggiungere obiettivi di progresso sociale, per migliorare la propria condizione… Per ricordare questa importante data abbiamo voluto intervistare i DJs che abbiamo invitato a Party(hardy) in the wood 2017.

1. Come vivi la passione del DJ tra sacrifici e divertimento

La vivo molto positivamente, mi sento fortunato a poter condividere la mia passione per la musica con più persone possibili suonando ed organizzando eventi. Ho iniziato a comprare i primi vinili a 14 anni e da qualche anno ho allargato la passione ai synth rendendo le tasche sempre più vuote, ma la casa sempre più ricca di “musica”. Attualmente ho trovato il mio equilibrio tra gli studi universitari e la musica, anche se il tempo che vorrei dedicarle non mi sembra mai sufficiente.

2. Cosa ti aspetti da party(hardy) in the wood

Mi aspetto un party come le precedenti edizioni: atmosfera serena, pubblico in perfetta armonia con l’ambiente e un’ampia ricerca musicale dei djs.

3. Segnalaci tre dischi “hot” dell’estate (artista/titolo/etichetta)

Brani che profumano di estate:


Harvey Sutherland – Expectations EP, synth magici dall’Australia.


Ad Bourke & Rotla – Traffic Jam (Really Swing col.9) etichetta italiana jazz/elettronica, a breve uscirà col decimo EP.


Raccolta del duo australiano Ewan Jansen e Justin Zerbst, analogue deep house.

Entalpia
Facebook
Soundcloud

PARTYHARDY IN THE WOOD MONDAY 01.05.2017

PARTYHARDY IN THE WOOD w/ Erik Starostin

La Festa del Primo Maggio è nata come giornata di lotta internazionale di tutti i lavoratori, senza barriere geografiche né tanto meno sociali, per affermare i propri diritti, per raggiungere obiettivi di progresso sociale, per migliorare la propria condizione… Per ricordare questa importante data abbiamo voluto intervistare i DJs che abbiamo invitato a Party(hardy) in the wood 2017.

1. Come vivi la passione del DJ tra sacrifici e divertimento

Cerco di fare in modo che la musica accompagni il più possibile la mia quotidianità: mentre guido, cucino o qualsiasi cosa faccia mi gusto dei dj/live set, esplorando le discografie degli artisti noti e soprattutto non, che mi danno nuovi spunti e continuamente arricchiscono il mio bagaglio musicale… naturalmente non facendo mancare quei dischi che, sentiti decine di volte, fanno semplicemente rallegrare l’udito e la mente. Il maggior sacrificio è quello di non poter dedicare alla musica tutto il tempo che vorrei, poiché è un mondo infinitamente vasto che non smette mai di sorprendermi.

2. Cosa ti aspetti da party(hardy) in the wood

Sarà indubbiamente un’ottima occasione per condividere e vivere assieme la passione per la musica, nel pieno rispetto per la natura e per il prossimo.

3. Segnalaci tre dischi “hot” dell’estate (artista/titolo/etichetta)


The Nick Straker Band – Straight Ahead – Movieplay


Gilb’R – Chàm (Gilb’R & DJ Sotofett Version One) – Versatile Records


Wganda Kenya – Pim Pom – Discos Fuentes

Erik Starostin
Facebook
Soundcloud

PARTYHARDY IN THE WOOD MONDAY 01.05.2017

PARTYHARDY IN THE WOOD w/ Max Casity

La Festa del Primo Maggio è nata come giornata di lotta internazionale di tutti i lavoratori, senza barriere geografiche né tanto meno sociali, per affermare i propri diritti, per raggiungere obiettivi di progresso sociale, per migliorare la propria condizione… Per ricordare questa importante data abbiamo voluto intervistare i DJs che abbiamo invitato a Party(hardy) in the wood 2017.

1. Come vivi la passione del DJ tra sacrifici e divertimento

Amo la musica come ogni altra persona sulla terra; sono alla continua ricerca di dischi che stimolino la mia curiosità e che siano in grado di portarmi in posti inesplorati della mia mente, o che semplicemente mi facciano star bene.

2. Cosa ti aspetti da party(hardy) in the wood

Dal party(hardy) in the wood mi aspetto di divertirmi e di rivivere le emozioni che ho provato nelle prime edizioni.

3. Segnalaci tre dischi “hot” dell’estate (artista/titolo/etichetta)


Wally Badarou – He Was A Rasta In London Town – Barclay


Hugh Masekela – Don’t Go Lose It Baby (Stretch Mix) – Jive Afrika


Band Aid – A Tour In Italy – Italian Records

Max Casity
Facebook
Soundcloud

PARTYHARDY IN THE WOOD MONDAY 01.05.2017

PARTYHARDY IN THE WOOD w/ Alessio Mari8

La Festa del Primo Maggio è nata come giornata di lotta internazionale di tutti i lavoratori, senza barriere geografiche né tanto meno sociali, per affermare i propri diritti, per raggiungere obiettivi di progresso sociale, per migliorare la propria condizione… Per ricordare questa importante data abbiamo voluto intervistare i DJs che abbiamo invitato a Party(hardy) in the wood 2017.

1. Come vivi la passione del DJ tra sacrifici e divertimento

La musica è sempre stata parte integrante della mia vita. All’età di 6 anni ho iniziato ad ascoltare Michael Jackson, che è stato il mio punto di partenza. Poi Depeche Mode, Oasis, sono stati altri due gruppi importanti per la mia formazione culturale, senza dimenticare l’amicizia con Dax DJ che è stata fondamentale per la mia crescita e comprensione della musica. Ho iniziato a comprare vinili e a miscelare musica a 14 anni, quindi ben 23 anni fa. Ogni giorno suono da mezz’ora a un paio d’ore, ogni giorno ascolto musica, ma più che un sacrificio è un piacere. Ho alle spalle 12 anni di esperienza nell’uso di software per la creazione di musica elettronica, con decine di tracce e produzioni musicali.

2. Cosa ti aspetti da party(hardy) in the wood

Mi aspetto una giornata di festa tra persone che rispettano la natura e che amano la bella musica, spero di trasmettere vibrazioni positive e di far passare alle persone una giornata gioiosa.

3. Segnalaci tre dischi “hot” dell’estate (artista/titolo/etichetta)


Fantasy – You’re Too Late – Pavillion


Gary’s Gang ‎- Keep On Dancin’ – Sam Records


Chilly T – Work The Wax – Dance Mania

Alessio Mari8
Facebook
Soundcloud

PARTYHARDY IN THE WOOD MONDAY 01.05.2017

PARTYHARDY IN THE WOOD w/ Cilloman

La Festa del Primo Maggio è nata come giornata di lotta internazionale di tutti i lavoratori, senza barriere geografiche né tanto meno sociali, per affermare i propri diritti, per raggiungere obiettivi di progresso sociale, per migliorare la propria condizione… Per ricordare questa importante data abbiamo voluto intervistare i DJs che abbiamo invitato a Party(hardy) in the wood 2017.

1. Come vivi la passione del DJ tra sacrifici e divertimento

La mia passione si traduce in cultura, poiché ogni disco racchiude una storia ed un preciso momento in cui viene acquistato, è una questione di sentimento istantaneo che si protrae nel tempo!

2. Cosa ti aspetti da party(hardy) in the wood

Dal party in the wood mi aspetto una vera festa dove suonare ed ascoltare la Musica che ci tiene caldi 😉 Mi aspetto una sorta di scambio di idee.

3. Segnalaci tre dischi “hot” dell’estate (artista/titolo/etichetta)

I dischi hot, ossia i miei brani preferiti al momento sono:


DJ Fett Burger – Pub 18 / 411 Esperanza – Freakout Cult ‎


Ewan Jansen – Red Silicone – Red Ember Records


Gombeen & Doygen – 7,000 Years – Wah Wah Wino

Cilloman
Facebook
Soundcloud
Mixcloud

PARTYHARDY IN THE WOOD MONDAY 01.05.2017

PARTYHARDY IN THE WOOD w/ Soultaz

La Festa del Primo Maggio è nata come giornata di lotta internazionale di tutti i lavoratori, senza barriere geografiche né tanto meno sociali, per affermare i propri diritti, per raggiungere obiettivi di progresso sociale, per migliorare la propria condizione… Per ricordare questa importante data abbiamo voluto intervistare i DJs che abbiamo invitato a Party(hardy) in the wood 2017.

1. Come vivi la passione del DJ tra sacrifici e divertimento

La mia passione da dj la vivo in maniera serena, ma rispettosa. Mi spiego meglio: la prendo come una passione; nei pochi momenti liberi della giornata passo il tempo tra ascolti di dischi che ho comprato o che ho in carrello, ma siccome la ritengo un motivo di unione, la commento con amici, per lo più con Filippo Zenna grande dj e amico.

2. Cosa ti aspetti da party(hardy) in the wood

Mi aspetto un party ben riuscito e come detto sopra spero che l’esperienza crei unione tra i dj della zona (cosa un filo assente attualmente, troppe prime donne).

3. Segnalaci tre dischi “hot” dell’estate (artista/titolo/etichetta)


Reekee feat. Erik Rico – Reaching (Original Vocal Mix) – Wrong Notes Records


Twice & Volcov – Takes Tomah – Unknown Label Italy


Ron Trent ‎– African Indigenous Rhythms – Music And Power

Soultaz
Facebook
Soundcloud

PARTYHARDY IN THE WOOD MONDAY 01.05.2017

PARTYHARDY IN THE WOOD w/ Andro

La Festa del Primo Maggio è nata come giornata di lotta internazionale di tutti i lavoratori, senza barriere geografiche né tanto meno sociali, per affermare i propri diritti, per raggiungere obiettivi di progresso sociale, per migliorare la propria condizione… Per ricordare questa importante data abbiamo voluto intervistare i DJs che abbiamo invitato a Party(hardy) in the wood 2017.

1. Come vivi la passione del DJ tra sacrifici e divertimento

La musica la vedo come una religione, come un pasto di mezzogiorno, qualcosa di cui non posso fare a meno. Porto dentro questa passione fin da piccolo, cresciuto ascoltando le hit dance anni 80 con mio padre e mio fratello. A 15 anni parte la mia avventura da dj nei primi bar di provincia, dove nei miei set tech-house incominciavo già a inserire qualche vinile, poi diventato per amore oggetto a cui non sono più riuscito fare a meno e che tutt’oggi cerco di usare il più possibile.
La continua crescita mi ha avvicinato a più generi e a più visioni diverse sul mondo musicale, esibendomi anche in club e party esclusivi, passando dalla minimal, all’house storica degli anni 90 alla disco 70-80.
Credo resterà per me la più grande passione di sempre, non l’ho mai visto come un lavoro e credo non accadrà mai, un lavoro va insegnato, la passione va trasmessa, ed è quello che cerco di fare ogni volta che salgo dietro una consolle, trasmettere tutto l’amore che ho per la musica e per quello che faccio alle persone che mi stanno ascoltando.

2. Cosa ti aspetti da party(hardy) in the wood

Sinceramente??? Non mi aspetto nulla: è brutto pensare di andare ad un festa e aspettarsi qualcosa. Vorrei solo vedere la gente col sorriso, portare energie positive e condividerle con chi mi sta a fianco, che sia in dancefloor o al banco del bar. Tutto il resto lo farà la musica e la location.

3. Segnalaci tre dischi “hot” dell’estate (artista/titolo/etichetta)


Gwen McCrae – Keep The Fire Burning – Atlantic


Jocelyn Brown – Somebody Else’s Guy – Vinyl Dreams Records


Ted Taylor – Ghetto Disco – T.K. Disco

Andro
Facebook
Soundcloud

PARTYHARDY IN THE WOOD MONDAY 01.05.2017

PARTYHARDY IN THE WOOD w/ Gianluca Bonfini

La Festa del Primo Maggio è nata come giornata di lotta internazionale di tutti i lavoratori, senza barriere geografiche né tanto meno sociali, per affermare i propri diritti, per raggiungere obiettivi di progresso sociale, per migliorare la propria condizione… Per ricordare questa importante data abbiamo voluto intervistare i DJs che abbiamo invitato a Party(hardy) in the wood 2017.

1. Come vivi la passione del DJ tra sacrifici e divertimento

Essere dj per me deriva da una ossessione per la musica che avevo fino da piccolo, con il mio primo walkman, che in realtá era di mio padre. Giravo per casa con le cuffie ascoltando Carlos Santana, i Deep Purple, George Benson e i Queen. Ad ogni momento di tempo libero mi mettevo le cuffie e ascoltavo qualcosa. La passione per il vinile invece é sbocciata grazie ad un amico che me ne ha fatto innamorare. La transizione a fare il dj di conseguenza é stata abbastanza naturale e la considero una cosa che faccio per me stesso, a prescindere dai sacrifici.

2. Cosa ti aspetti da party(hardy) in the wood

Da Party(Hardy) in the wood mi aspetto una bella giornata all’insegna della buona musica! Una cosa da non prendere troppo per scontata al giorno d’oggi.

3. Segnalaci tre dischi “hot” dell’estate (artista/titolo/etichetta)

I 3 dischi che secondo me potrebbero andare forte questa estate sono:


Javonntte ‎- Mind Over Matter – Sistrum Records


Stump Valley – 森林 – Dopeness Galore


Deep88 ‎- The Jam EP – ASCII Records

Gianluca Bonfini
Facebook Page
Soundcloud

PARTYHARDY IN THE WOOD MONDAY 01.05.2017

PARTYHARDY in the wood

Monday 01.05.2017

PARTY(HARDY) in the wood

“Respect Mother Nature”

from 11 am to 11 pm
100 % open air

finest music by: (no particular order)
Gianluca Bonfini
Andro
Soultaz
Cilloman
Alessio Mari8
Max Casity
Erik Starostin
Entalpia
Beker

RA
Facebook Page

* RESPECT MOTHER NATURE
“In the wood”, come quel party che in passato è stato protagonista della scena Vicentina per tanti anni.. Free Spirit era il motto, ovvero danza, libertà e spensieratezza! Party(hardy) in the wood 2017: totalmente immersi nel verde, dalle 11 di mattina, per 12 ore, in una location mozzafiato. Rispetta la location, la natura e tutto quello che ti circonda.